ACQUA E DINTORNI: l’impianto di irrigazione

Per una volta abbiamo deciso di trattare di un argomento che esula dalle tipiche tematiche affrontate nel nostro blog: l’irrigazione di balconi e giardini. La realizzazione di un impianto per la propria casa porta indubbiamente vantaggi sia ecologici, in quanto andiamo a razionalizzare la portata d’acqua  evitando inutili sprechi, che pratici, poichè con appositi e semplici dispositivi è possibile render autonomo l’impianto. Nei mesi estivi, quando si ha la maggiore necessità di irrigare, possiamo sentirci liberi di concederci qualche giorno di relax, lasciando la propria casa, sicuri di ritrovare le amate piante così come le abbiamo lasciate.

giardino

Come realizzare un impianto? Quale scegliere?

Esistono varianti di impianto che si adattano alle diverse esigenze del cliente, la prima distinzione da fare è tra irrigazione di un giardino o irrigazione di un balcone, una piccola terrazza o un ambiente chiuso. Nel primo caso andremo a realizzare un impianto interrato, suddiviso in più zone a seconda della superficie: in linea di massima possiamo dire che una zona può sopportare fino a 5 pop-up (che sono gli irrigatori a scomparsa) e che ciascun pop-up con una tubazione di diametro 3/4 di pollice e una pressione iniziale di 3 bar un pop-up ha un raggio di poco più di 4 metri.

giardino_irrigazione

Schema esemplificativo di suddivisione in zone e istallazione pop-up

Nel caso in cui dovessimo istallare un impianto su un balcone o in un piccolo orto è sufficiente realizzare un impianto esterno a goccia che evita di dover eseguire altre lavorazioni e risulta facile da montare adattandolo alle proprie esigenze. Vi è inoltre la possibilità di affiancarvi dei contenitori che accumulino l’acqua nel caso in cui non vi sia un rubinetto vicino da cui attingerla direttamente.

schema

Passaggi da fare per l’istallazione del kit Irridea per terrazzo di Pratoverde

 

Per realizzare l’impianto, sia di tipo interrato che esterno, è consigliabile consultare un rivenditore o un tecnico esperto. E’ diffuso infatti scontrarsi con problematiche legate alla pressione insufficiente dell’acqua, dovute o alla potenza del motore o alla quantità di irrigatori azionati contemporaneamente.  Una figura esperta sarà sicuramente in grado di bilanciare l’impianto alla potenza della rete idrica della vostra casa;

Il Gruppo Martinelli, di cui Acquadolce fa parte, offre la possibilità di realizzare il vostro impianto di irrigazione; troverete la massima disponibilità ed esperienza, oltre ai migliori prodotti firmati da Pratoverde, azienda leader nel settore.

Venite a trovarci in uno dei nostri magazzini per studiare con noi la soluzione che più fa al caso vostro!

 

AUTORE
Francesco Ferretti

TAG
impiantiirrigazionematerialipratoverde