Contattaci Contattaci: +39 0583 958655

Come scegliere piatto doccia

Per un bagno all’altezza dei tuoi desideri, è importante trovare la soluzione per ogni dettaglio e oggi vediamo insieme come scegliere il tuo piatto doccia. Per realizzare un ambiente confortevole, funzionale e con uno stile che ti rappresenta, bisogna in ogni modo partire dai vincoli che emergono durante la strutturazione del bagno. Di certo gli spazi, la posizione della finestra e della porta, la predisposizione dei vari scarichi, determinano già a grandi linee anche le dimensioni e la postazione finale del piatto doccia. Di conseguenza il primo grande step da considerare, sarà la dimensione stessa del piatto doccia, in funzione allo spazio che hai a disposizione. Cosa indispensabile e consigliata è sfruttare al meglio i volumi che occuperanno la doccia e il suo relativo piatto, mantenendo un equilibrio adatto a tutto il bagno. Da qui sarà una piacevole proseguire, divertendoti a valutare la tipologia nonché il materiale che determinano le caratteristiche del piatto doccia. Il quale darà l’impronta di base all’angolo relax più confortevole della stanza. Piccoli accorgimenti ti permetteranno di avere il bagno che ti immaginavi, trovando la giusta soluzione e un buon compromesso tra bellezza e utilità di tutto il bagno ed anche del tuo piatto doccia.

Lo spazio a disposizione

Grazie alle molteplici soluzioni disponibili presso il nostro showroom, qualsiasi sia lo spazio che hai a disposizione nel tuo bagno, troverai piatti doccia di varie misure, per soddisfare anche esigenze e contesti più difficili. In linea di massima ecco le forme ideali in base agli spazi dei quali puoi usufruire per strutturare tutta la tua doccia, partendo da un bellissimo piatto doccia:

  • dalla forma quadrata, utilizzata solitamente per soluzioni doccia angolari. Le dimensioni sono variabili ma possono soddisfare in realtà sia angoli che nicchie con misure che partono da 65×65 cm fino ad arrivare a 90×90 cm;
  • linee rettangolari per piatti doccia che vanno per la maggiore. Con misure veramente variabili e adattabili alle soluzioni più disparate, come per esempio dai 70×90 cm agli 80×120 cm. Un piatto doccia scelto spesso e volentieri per soluzioni walk in ultra moderne, oppure da posizionare anche al centro della parete con box doccia a tre lati;
  • alternative come piatti doccia angolari dalle forme semicircolari, spesso anche asimmetriche che hanno misure adattabili a contesti bisognosi di sfruttare al meglio lo spazio disponibile.

Il piatto doccia di per sé è molto versatile, perché non impedisce né vincola la scelta di box doccia di diversa tipologia, se non in casi specifici come angoli di ristrette dimensioni o nicchie. In questi casi è facile abbinare anche i piatti doccia circolari o quadrati a soluzioni box a soffietto, con porte scorrevoli o a battente.

Valuta la tipologia

Per una doccia funzionale, pratica ed esteticamente accattivante è necessario partire appunto dal piatto doccia. Per questo motivo, dopo avere capito gli spazi disponibili nel tuo bagno, valuta la tipologia di piatto doccia che più rappresenta il tuo stile e soddisfa il tuo gusto:

  • il piatto doccia in appoggio è tra i più conosciuti da sempre. Viene fissato dopo la posa delle piastrelle e ha un bordo a vista più o meno importante che varia dai 3 cm fino a i 7 cm, in base al materiale o allo stile per il quale vengono realizzati. Questo tipo di piatto doccia non può essere montato in modo diverso, se non appoggiato sopra il pavimento.
  • Il piatto doccia filo pavimento ha il piano allo stesso livello del pavimento. Per questo tipo di piatto doccia è necessario predefinire l’installazione, in quanto bisognerà incassare la base della doccia nel messetto di sottofondo, per poi pareggiarlo con l’installazione delle piastrelle. Importante calcolare lo spessore, che in questo caso è piuttosto ridotto e va dai 2,5 cm ai 4 massimo. Ha un effetto molto moderno e lineare perché diventa parte integrante della pavimentazione stessa.
  • Una soluzione alternativa alle precedenti descritte è il piatto doccia ad incasso. Questa tipologia di piatto viene incassata nel massetto solo parzialmente, lasciando a vista solo qualche centimetro dello spessore della base stessa. È una soluzione che si adatta più facilmente in contesti di ristrutturazione, dove ci sono già dei vincoli su spessori, con difficoltà di adattamenti tra i pavimenti.

In base alle tipologie descritte, i piatti doccia presentano delle caratteristiche specifiche particolari, come la leggera pendenza del piatto doccia stesso verso lo scarico per far confluire meglio l’acqua. Lo scarico inoltre può essere messo al centro del piatto doccia o anche lateralmente, spesso ha una dimensione maggiore per evitare il soffermarsi di troppa acqua sulla base, che in soluzioni come la doccia walk in, è più consigliabile.

Scegli il tuo piatto doccia e controlla anche nella nostra guida dedicata ai box doccia quale sia la versione che più si abbina al meglio.

Valuta il materiale

Ora è il momento di valutare il materiale con il quale preferite sia fatto il vostro piatto doccia. Non tutti i materiali si prestano per qualunque tipologia di piatto doccia descritto. Quindi vediamo ora insieme quale soluzione è adatta a te.

Il materiale da sempre conosciuto è di certo la ceramica, che si presta alle soluzioni più classiche come il piatto doccia da appoggio. Oramai è proposto come materiale per un piatto doccia anche a filo pavimento.

Materiali come acrilico rinforzato in vetroresina, si prestano benissimo a soluzioni di ogni tipo spesso più moderne, per piatti doccia a livello del pavimento o a incasso con un piccolo spessore a vista.

La resina solid surface è un altro materiale innovativo utilizzato per le superfici della doccia. Un piatto liscio, non poroso e piacevole al contatto del piede, adatto e comodo anche da pulire.

Valuta anche il materiale marmo resina vitalstone, composto da polveri naturali, derivate da pietre e marmi con l’aggiunta di resine. Per un effetto nature disponibile in vari colori.

Anche l’acciaio smaltato 100% riciclabile è una tra le ultime proposte all’avanguardia per un piatto doccia versatile e resistente.

Oramai quasi tutti i materiali proposti per la realizzazione di un piatto doccia, si prestano alle varie tipologie che abbiamo visto. Non resta che fare la propria scelta!

Richiedi un appuntamento


Acquadolce
è un marchio del
Gruppo Martinelli
© 2022 Acquadolce

C.F.- P.IVA – 00415390467

PEC: martinellispa@pec.it  Numero REA: LU – 90871  Capitale Sociale: 1.500.000,00

Privacy Policy Cookie Policy