Contattaci Contattaci: +39 0583 958655
Guida alla scelta della vasca da bagno

Per gli amanti del relax e della cura di sé immersi nella schiuma profumata, ecco la guida alla scelta della vasca da bagno perfetta. La vasca bagno fa subito pensare ad un ambiente rilassante e piacevole, spesso associato al lusso, dedicato al prendersi del tempo per coccolarsi un po’. Oramai ci sono soluzioni di vasche bagno con dimensioni e forme personalizzate che si adattano egregiamente ad ogni spazio e necessità, senza dimenticare l’esigenza della praticità e della funzionalità. Se scegliamo un bagno con una vasca come protagonista della stanza, di certo abbiamo bisogno di sapere che la tipologia, la forma e il materiale scelti daranno un’impronta precisa al bagno e influiranno sullo stile dell’ambiente.

Bisogna rivalutare la vasca bagno, smettendo di vederla come un semplice sanitario bensì come un elemento di arredo. Oltretutto la vasca bagno è una rinnovata soluzione pratica per i nostri momenti personali, dei quali abbiamo bisogno per assaporare la qualità della vita. Vogliamo proporvi soluzioni che coniughino bellezza, confort, versatilità e funzionalità per la vostra vasca da bagno.

Le soluzioni vasca bagno sono molteplici, ma prima di approfondire gli argomenti della nostra guida alla scelta della miglior vasca per la vostra zona bagno, vogliamo darti alcune veloci indicazioni sullo spazio effettivo che occupa una vasca. Di seguito alcune misure per poterti orientare meglio:

  • la misura standard di una vasca solitamente rettangolare, varia dai 140 ai 170 cm di lunghezza, per una larghezza di 70 cm e un’altezza di 55 cm. Soluzioni alternative, presentano misure che spaziano anche dai 105 ai 180 cm di lunghezza, per un larghezza o che può variare anche fino ai 100 cm, modificando le altezze partendo dai 50 fino ad arrivare ai 65 cm;
  • le misure con forme particolari, indicano diametri dai 140 ai 180 cm, angoli che partono da 110 x110 cm o forme quadrate che misurano dai 120 ai 180 cm anch’esse;
  • per la ricerca di dimensioni davvero ottimali, dedicate ad ambienti bagno con metrature particolari, la soluzione su misura per l’arredo bagno con vasca può fare al caso tuo, magari valutando versioni vasca asimmetrica.

Come vedremo di seguito, ci sono altri fattori che possono determinare la perfetta scelta della vasca bagno con dimensioni adeguate, ovvero la tipologia di vasca scelta e la forma. Il materiale sarà la coccola finale da valutare, per contribuire a dare lo stile giusto all’arredo del tuo bagno.

Tipologie

La nostra guida alla vasca ideale continua con le tipologie da scegliere per la stanza da bagno, che come abbiamo visto va principalmente in base allo spazio che c’è a disposizione. Ci sono due principali grandi tipologie di vasca bagno tra le quali poter scegliere, sia per necessità che per gusto personale:

  1. vasca bagno da incasso. Questa tipologia di vasca è la più classica ed è fissata a terra e appoggiata al muro con uno o più lati. Solitamente è una vasca bagno rivestita da piastrelle, basata su una struttura muraria e di acciaio che la sorregge. Ma ci sono anche delle soluzioni di rivestimento con pannelli ad incastro che ricreano l’effetto vasca in ceramica;
  2. vasca bagno da appoggio o freestanding. In questo caso il modello di vasca di questo genere si sorregge da sola, quindi è autoportante e può essere installata in qualsiasi parte del bagno, sia a parete che in centro stanza. Non ha bisogno di opere murarie di nessun genere se non l’impianto dell’acqua installato nelle posizione giusta per questa tipologia di vasca.

In entrambe le tipologie di vasca bagno è possibile integrare una doccia o avere soluzioni con ulteriori servizi e accessori come l’idromassaggio, diffusione di fragranze profumate o oli essenziali, aggiunta di illuminazione LED per un effetto SPA da sogno.

Forme

La guida dedicata alle forme per la vasca da bagno probabilmente è la più intrigante perché metteremo in luce soluzioni dinamicheversatili e certamente di particolare bellezza. Ci piace dimostrare che una stanza bagno non è solo un insieme di sanitari da usare al momento del bisogno, ma è un luogo necessario da vivere con intensità e intimità, godendo dell’atmosfera che può emanare grazie ad un arredo ben pensato, donando equilibrio tra praticità e bellezza estetica.

In generale ogni vasca scelta per la sua forma, può creare un impatto ottico diverso in termini di consistenza ed estetica. Ci sono vasche bagno più compatte e massicce, linee pulite e fini, design eleganti o compatti. Ogni genere, in base alla forma della vasca bagno, avranno un’impronta diversa.

La vasca bagno rettangolare abbiamo visto essere la forma con misura più classica ma è anche una linea versatile e installabile in numerosi tipi di bagno. Molto spesso le forme rettangolari diventano delle forme ovaidali, che mantengono le misure ma smussano gli angoli. Grazie alla sua versatilità pazzesca è facile sceglierla in soluzioni personalizzate o su misura.

Una forma sicuramente particolare, ma anche una tra le più ingombranti, è la vasca bagno rotonda. Ricorda molto l’effetto SPA ed è una vasca che viene scelta per spazi bagno piuttosto grandi, dove è possibile posizionarla distante dalle pareti, per un effetto moderno e sofisticato.

Un’altra vasca bagno da valutare, anche per bagni non troppo grandi, è quella a forma angolare. In questo caso è facile scegliere la versione con doccia integrata e magari idromassaggio. Si presta molto bene a questo mix di soluzioni, ottenendo un tre per uno da favola.

La vasca bagno meno conosciuta è la quadrata, ma è sicuramente un’ottima alternativa se vuoi dare un certo carattere al tuo bagno. Il suo volume d’ingombro, come per tutte le forme in realtà, varia anche dal tipo di consistenza che vogliamo darle. Una linea massiccia rispetto ad una più lineare e dai bordi stretti, farà un effetto diverso.

Infine le forme asimmetriche sono sicuramente le più moderne, per donare alternative ad un bagno che non ha molto spazio per vasche con misure standard.

Grazie a una valutazione pratica degli spazi, potrete scegliere la vasca adatta alle vostre esigenze e con l’aiuto di esperti professionisti sarete in grado di organizzare al meglio anche gli spazi più piccoli, dove poter inserire la vostra vasca dei sogni.

Materiali

Ogni dettaglio fa la differenza e tipologia, misura e forma caratterizzando l’aspetto della vasca bagno. Con i materiali vedremo invece come cambia d’abito questo pezzo d’arredo, esaltandone le curve e lo stile stesso della vasca scelta.

  • Materiali come la ceramica sono i più conosciuti e per la vasca da bagno può essere un classico. Insieme anche alla porcellana, soprattutto per una versione ad incasso da piastrellare, magari con ceramiche in gres.
  • Uno dei materiali più usati e versatili del momento da utilizzare per la propria vasca da bagno è di certo l’acrilico. Con il quale, in base alla composizione di componenti sintetici e non, si creano soluzioni come il tecnoril o il mineral fluid, chiamato anche solide surface. Materiali resistenti, puliti, leggeri e antiscivolo. Materiali di questo tipo sono molto duttili e malleabili, con i quali è possibile ottenere anche versioni colorate, differenti dal solito bianco. Le finiture possono essere sia lucide che opache.
  • Altra alternativa molto usata è la resina, che spesso viene unita ad altri componenti acrilici per ottenere nuove soluzioni sempre più innovative e versatili. Vasche da bagno in monolith sono una versione elegante e moderna di questo materiale ultimamente molto gettonato. Anche materiali in resina come l’aquatek sono proposti per la sua durevolezza estrema. Composto in parte di resina, anche il materiale in pietraluce ha delle caratteristiche adatte per una vasca bagno.
  • Per soluzioni all’avanguardia e molto alternative, vasche bagno in materiali come la ghisa smaltata. Un materiale super isolante e molto resistente, proposto con un rivestimento esterno in lamina di piombo. Ancora soluzioni in acciaio, stanno altresì diventando delle moderne soluzioni per vasche da bagno urban style. Da considerare però il poco attrito della superficie che non lo rende particolarmente antiscivolo.
  • Il legno è un materiale molto consigliato per vasca bagno da effetto chalet. Lavorato per essere adattato ad un ambiente umido come il bagno, garantisce un ottimo risultato, va mantenuto umido e tende però a rovinarsi con l’andare del tempo.

Ricordiamo che la durata, la resistenza e la praticità di manutenzione di una vasca bagno sono strettamente collegate al materiale scelto per la stessa. Inoltre fare le dovute verifiche sulla capacità del pavimento di sostenere il peso di una vasca piena d’acqua, è una buona idea, soprattutto se si scelgono materiali di una certa consistenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Acquadolce
è un marchio del
Gruppo Martinelli
© 2017 Acquadolce

C.F.- P.IVA – 00415390467

PEC: martinellispa@pec.it  Numero REA: LU – 90871  Capitale Sociale: 1.500.000,00

Privacy e Cookie Policy