Contattaci Contattaci: +39 0583 958655

Pavimenti in legno: caratteristiche, vantaggi

Se cerchi informazioni sul pregio e le qualità dei pavimenti in legno, sei nel posto giusto. Qui racconteremo caratteristiche e vantaggi di questo materiale, usato da sempre per abbellire le nostre case e per dare calore ad ogni ambiente.

La scelta dei pavimenti in legno è un classico che non tramonta mai, possiamo assolutamente dire che sono dei pavimenti che vanno sempre di moda nelle camere da letto, con una grande tendenza ad essere utilizzati per la stanza da bagno, dando un tocco di classe ed eleganza.

Infatti il pavimento in legno è ormai utilizzato per molti ambienti della casa, grazie a delle innovative lavorazioni che permettono di proteggerlo e renderlo meno sensibile alle sollecitazioni esterne, caratterizzandolo in resistenza e adattabilità. Ma è bene specificare che quando parliamo di pavimenti in legno, ci riferiamo al parquet realizzato nella versione classica, in legno massiccio o masselli, o nella versione multistrato prefinita.

Il parquet realizzato per i pavimenti in legno è una soluzione di rivestimento durevole ma soprattutto elegante. Oltretutto la sensazione di calore e comfort che dona questo tipo di materiale è unica ed è sicuramente una caratteristica che gli amanti del genere, mettono in primo piano.

Come vedremo nei prossimi paragrafi, scopriremo che i pavimenti in legno parquet possono essere realizzati con diverse tipologie di materiali derivati dal legno, che ne cambiano in qualche modo connotati e anche il pregio.

Caratteristiche

La differenza sostanziale per i rivestimenti in legno dedicati ai pavimenti sta nelle caratteristiche di ogni tipologia di parquet. Il mondo dei pavimenti in legno è molto versatile, vediamo nel dettaglio quali sono le versioni di rivestimenti in legno che è possibile scegliere per il proprio ambiente domestico e non:

  • pavimento parquet classico in legno massiccio, è in genere più pregiato perché ricavato dalla parte interna di un solo tronco, il durame. Che ne determina le caratteristiche virtù del vero legno;
  • pavimento in legno massello, dal punto di vista della qualità e della durevolezza è alla pari del legno massiccio ma la differenza sta sulla sua composizione. Viene ricavato da più componenti, sempre di legno nobile;
  • rivestimenti in legno multistrato, semilavorato che deriva sempre dal legno naturale ma composto però da strati diversi di sfoglia di legno, almeno cinque, incollati uno sull’altro con le fibre del legno alternate. Questa tecnica rende più resistente alla flessione il listello di legno, evitando l’imbarcatura.
  • soluzioni come pavimenti in legno laminato, alternativa più economica ma più resistente rispetto al parquet, ha una composizione per lo più di materiali sintetici uniti ad un pannello realizzato con fibre di legno;
  • riproduzione estetica di pavimenti in legno, materiali come LVT è un’altra buona alternativa fatta in materiale vinilico (molto spesso 100% riciclabile), per chi sceglie soluzioni alternative che hanno l’aspetto del legno ma non l’essenza.

Altresì le caratteristiche che determinano l’estetica dei pavimenti in legno sono di certo la possibilità di averli in formati di diverse dimensioni, quali listoni più larghi e lunghi o al contrario liste più fine e corte, altresì è possibile scegliere forme quadrate per riprodurre un effetto piastrella.

Anche gli spessori sono variabili e adattabili, anche a seconda della pavimentazione presente nelle stanze adiacenti a dove andrà in posa il pavimento in legno. Possono essere adattati e appoggiati sopra pavimenti già esistenti, ma è chiaro sia necessario verificare le tipologie più adatte che permettano una posa di questo tipo.

La maggior parte dei pavimenti in legno sono venduti ormai già prefiniti, ovvero già oliati e verniciati, pronti per la messa in posa. Ma è possibile decidere di acquistare il parquet per pavimenti in legno massello anche allo stato grezzo, che verrà trattato e levigato successivamente alla sua posa.

Vantaggi e svantaggi

Vantaggi e svantaggi che possiamo avere scegliendo i pavimenti in legno, sono determinati essenzialmente dalla tipologia di parquet che andremo a posare in casa. In ogni caso possiamo dare degli spunti di valutazione che permettano di capire in tutta consapevolezza e serenità quale sia il tipo di rivestimento in legno più adatto alla propria abitazione.

Il pavimento in legno massello è più raffinato e di qualità maggiore. Ma al contempo è più delicato, soggetto all’influenza di cambio temperatura e di umidità. È un materiale vivo e per tale motivo si muove anche se spesso impercettibilmente, può modificare la sua posizione o la sua forma. Tende a cambiare colore causa aria e sole, la manutenzione è preziosa per evitare la precoce usura.

Il legno di questo tipo inoltre ha bisogno di una posa eseguita tramite l’incollaggio, più impegnativa e vincolante. Meglio optare per soluzioni di pavimenti di legno parquet prefiniti piuttosto che grezzi, che prevedano una posa ad incastro, senza uso di colla bensì flottante. 

Tra i vantaggi dei pavimenti in legno e simili, non dimentichiamo la loro naturale predisposizione al calore, e grazie a liste di parquet con spessori di vario tipo, l’isolamento termico e acustico sono ottimamente conservati. Per le soluzioni alternative al vero legno, la praticità e la dinamicità che presentano, li mettono in buona competizione coi massicci, perché si usurano meno e hanno meno sensibilità verso graffi o forti pressioni.

In ogni caso la versatilità e le grandi soluzioni di arredo che danno i pavimenti in legno, sono da tenere in considerazione. Infatti si adattano ad ambienti anche con stili molto diversi tra loro. Questo grazie alla possibilità di scegliere tra differenti essenze di legno che possono così personalizzare la casa, esaltandone le caratteristiche. Legno come rovere, ulivo, faggio, iroko, teak, noce, quercia e altri, sono un esempio di legni nobili che possono essere selezionati per i propri pavimenti.

La tipologia di pavimento che sia massello o laminato, per esempio, determina la qualità, che cambia in base alla composizione degli stessi. L’essenza del legno scelta per i pavimenti e il grado di nobiltà, indicano un maggior o minor pregio, come i formati e gli spessori di ogni listone, plancia o piastrella in legno. Mentre la scelta del pavimento in legno grezzo è più costosa in termini di manodopera rispetto al legno predefinito. Ma quello che incide maggiormente sulle variabili di costo dei pavimenti in legno, è la quantità stessa di materiale presente all’interno delle liste, la lavorazione (levigatura, verniciatura, ecc.) e la qualità della materia prima.

I nostri showroom sono aperti per venire a toccare con mano la qualità dei numerosi pavimenti in legno che possiamo proporre come soluzione per il rivestimento dei tuoi ambienti.

Richiedi un appuntamento


Acquadolce
è un marchio del
Gruppo Martinelli
© 2022 Acquadolce

C.F.- P.IVA – 00415390467

PEC: martinellispa@pec.it  Numero REA: LU – 90871  Capitale Sociale: 1.500.000,00

Privacy Policy Cookie Policy